LETTERA APERTA AGLI ALUNNI ISTITUTO NAUTICO DI ANZIO

 

Pungolo Club

 

Associazione Culturale Turistica

 

Eventi Animazione Spettacolo

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Anzio

Lettera aperta ai giovani Studenti dell’Istituto Nautico

 

 

 

 

 

 

Anzio

Lettera aperta

ai giovani Studenti dell’Istituto Nautico

 

 

Cari studenti, mi permetto di scrivervi come appassionato del mare e delle sue tradizioni culturali e storiche e in particolare di un personaggio di Anzio l’Esploratore Antartico Comandante Giovanni Ajmone Cat che è stato il primo Navigatore Italiano a portare il Tricolore in Antartide a bordo di un particolare veliero da lui ideato e progettato costruito nei Cantieri Palomba di Torre del Greco per affrontare i mari del sud.

 

Alla base delle vostre attività didattiche sicuramente c’e una parte di storia che ha caratterizzato attraverso i grandi navigatori, la cultura e l’evoluzione tecnica dell’attività marinara.

 

A Villa Sarsina ho Assistito compiaciuto alla lodevole presentazione dell’apertura di una sede dell’Istituto Navale Pinedo Colonna, dove illustri relatori ahimè non hanno azzardato a informarvi che proprio la sede ex Pretura di Anzio sorge sui terreni espropriati al Navigatore Antartico e cittadino di Anzio che nel 1995 progetto in primis una sede dell’istituto Nautico con museo Antartico e veliero scuola e mai preso in considerazione, oltre a una serie di inadempimenti in merito al veliero antartico San Giuseppe Due. Ajmone Cat inizio l’arte marinara a dodici anni sulle menaidi di un pescatore di Anzio Paolo Martino acquisendo tutte le tecniche tradizionali di navigazione per diventare un eccellente marinaio al punto di ideare i viaggi Antartici, laddove il T.V della regia Marina Italiana Giacomo Bove non vi riuscì, tutto questo a sue spese.

 

Inoltre con il suo piccolo veliero partecipò alle Colombiadi e alla Cutty Sark gemellandosi con il veliero Venezuelano Simon Bolivar. Attraverso le nostre iniziative in diverse città marinare d’Italia, ad Anzio in modo particolare, abbiamo sensibilizzato in ogni modo l’amministrazione a rispettare l’impegno preso dell’acquisizione del veliero Antartico a restauralo e mantenerlo come da accordo sottoscritto con La Marina Militare che sarebbe diventata un’unità scuola con le basi per superare qualsiasi "malfuzionamento" della moderna tecnologia e favorire anche i giovani allievi di un potenziale Istituto Nautico, se vogliamo cosi dirla una sorta di piccolo Amerigo Vespucci.

 

Oggi, cari ragazzi il veliero è stato trasferito all’Arsenale della Spezia.. Giovanni Ajmone Cat era un appassionato del mare e della Vela, la stessa passione che i vostri insegnanti lodevolmente v’insegnano e che voi avete nel vostro DNA, egli portò il suo veliero di 16 metri ai confini del mondo approdando in diversi sorgitori come Italiano e cittadino di Anzio.

 

Nonostante le nostre richieste più volte protocollate a quest’Amministrazione che ha definito in alcune occasioni Giovanni Ajmone Cat un personaggio paritetico alla storia ed eventi della cultura Anziate era doveroso, poiché ampiamente informati che i promotori e la stessa Amministrazione in occasione dell’evento del 3 Febbraio dedicassero la nuova scuola all’epico Navigatore.

 

Niente, il silenzio più assoluto con i dovuti compiacimenti, ringraziamenti ai presenti trascurando quella memoria più volte decantata in molteplici eventi per indurre i giovani a farne tesoro e cultura, in questo caso un pezzo di storia MARINARA della nostra città.

 

C’è ancora da capire chi è che si oppone a un doveroso e dignitoso atto...

 

Una cara persona mi disse: Andrea da questa gente non puoi aspettarti nulla..

 

Desidero essere fiducioso in quei giovani cui arde la passione del mare e la vela che si ispirano agli storici e contemporanei navigatori che fanno la storia della nostra Marineria poichè tali valori restano e non volano via come alcune parole disperse al vento.

Andrea Cafà

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riservati tutti i diritti/all right reserved - Il Pungolo club è un marchio registrato ®